La cloud security assume una importanza crescente dato lo scenario in cui enti e imprese si muovono, caratterizzato da un numero sempre maggiore di minacce alla cybersecurity. Come mette in rilievo il recente Cyber Security Report di Check Point Research, gli attacchi informatici sono aumentati a livello mondiale del 38% nel 2022 rispetto al 2021.

La stessa società di ricerca ha monitorato la crescente adozione dell’infrastruttura cloud negli ambienti aziendali, nonché l’evoluzione del panorama delle minacce cloud. Attualmente, circa il 98% delle organizzazioni utilizza servizi basati su cloud e il 76% di esse dispone di ambienti multi-cloud che incorporano servizi di due o più fornitori di servizi dedicati. Confrontando gli ultimi due anni, Check Point Research ha notato un aumento significativo del numero di attacchi alle reti basate su cloud per organizzazione, che è aumentato del 48% nel 2022 rispetto al 2021.

Occorre sicurezza, quindi, anche perché sul cloud sono sempre più numerose le organizzazioni che vi investono, consapevoli di poter contare su semplicità di impiego, scalabilità e risparmio sui costi. Lo confermano i dati Cisco: in occasione di un’indagine a 3600 professionisti della sicurezza, alla domanda del perché ospitassero reti nel cloud, il 57% del campione ha risposto che lo ha fatto per una migliore sicurezza dei dati, il 48% per la scalabilità e il 46% per la facilità d’uso.

Alla domanda crescente di cloud, aumenta anche la richiesta di sicurezza. Per questo le dimensioni del mercato globale di cloud security dovrebbero crescere da 40,8 miliardi di dollari nel 2021 a 77,5 miliardi di dollari entro il 2026, prevede MarketsandMarkets.

Alla sicurezza del cloud lavora da tempo Cisco, proponendo soluzioni mirate, come Cisco Umbrella, un Secure Internet Gateway in grado di fornire sicurezza direttamente dal cloud, garantendo protezione alle imprese e ai propri dipendenti anche fuori del perimetro delle reti aziendali.

Cloud security: cos’è e perché è vantaggiosa

La cloud security è, quindi, un tema attuale. Con questo termine si definisce un ampio insieme di tecnologie, politiche e applicazioni applicate per difendere IP, servizi, applicazioni e altri dati online da minacce informatiche e attività dannose.

Essa aiuta a gestire meglio i rischi che oggi sono prioritari: malware, ramsomware, phishing, social engineering. Protegge gli utenti dalle minacce indipendentemente da come accedono a Internet e tutela i dati e le applicazioni nel cloud. La sicurezza nel cloud può aiutare a identificare e a bloccare in anticipo le minacce, aiuta a migliorare, e persino semplificare, la sicurezza in ambienti multicloud complicati senza influire sulla produttività dell’utente finale. Inoltre assicura le migliori condizioni per svolgere in modo sicuro il lavoro ibrido e in remoto sicuro. Proprio così: la cloud security elimina le minacce nascoste e protegge gli utenti ovunque lavorino. Una soluzione di sicurezza cloud aiuta a proteggere ogni punto di potenziale attacco, inclusi utenti, dispositivi, reti, applicazioni e persino IoT. Una soluzione di sicurezza fornita dal cloud aiuta a proteggere tutto, ovunque.

Indipendentemente dal fatto che i dati e le applicazioni risiedano nel cloud pubblico, privato o ibrido, hanno bisogno di protezione. A questo proposito, Cisco Secure offre una soluzione di sicurezza cloud per quasi ogni connessione e servizio cloud, in modo da poter prevenire gli attacchi informatici e creare resilienza di fronte alle minacce. In particolare Cisco Umbrella protegge l’accesso al cloud che protegge gli utenti ovunque accedano a Internet.

Cisco Umbrella: una soluzione affidabile, ecco perché

Uno dei pilastri principali del portafoglio di sicurezza cloud è Cisco Umbrella, un gateway Internet sicuro fornito dal cloud, che risolve e instrada oltre 125 miliardi di richieste Internet al giorno da 90 milioni di utenti consumer e aziendali attivi in oltre 160 paesi.

La stessa Cisco segnala che l’attività è quasi raddoppiata negli ultimi due anni, ma è solo l’inizio. La base di installazione di Cisco Security ha appena toccato la più ampia base di clienti del colosso IT, facendo intravedere un lungo e promettente percorso di crescita.

Ma cos’è Cisco Umbrella? È una piattaforma cloud-native che offre l’esperienza Internet più veloce, affidabile sicura a più di 100 milioni di utenti e oltre 24mila organizzazioni ogni giorno. La protezione a livello DNS utilizza l’infrastruttura Internet per bloccare domini, indirizzi IP e applicazioni cloud dannosi e indesiderati prima che venga stabilita una connessione.

Il team di Cisco Umbrella fornisce servizi DNS ricorsivi alle organizzazioni alla ricerca di una connettività Internet affidabile, sicura, intelligente e veloce. Per questo motivo, la rete DNS ricorsiva di Cisco Umbrella vanta un’incredibile resilienza e un tempo di attività del 100% dal 2006.

Ma la connettività Internet veloce e affidabile non è l’unica cosa che propone Cisco Umbrella. In qualità di fornitore leader di sicurezza di rete e servizi DNS ricorsivi sicuri, offre il modo più rapido ed efficace per migliorare la sicurezza di ogni organizzazione. Che si gestisca una piccola impresa o una multinazionale con un ambiente complesso, bastano pochi minuti per implementare la soluzione di sicurezza Cisco a livello DNS. Ciò significa che in pochi minuti è possibile ottenere un nuovo livello di protezione dalle violazioni e visibilità a livello di Internet sia all’interno che all’esterno della rete.

Inoltre, per aiutare le organizzazioni ad adottare l’accesso diretto a Internet, oltre alla sicurezza a livello DNS e all’intelligence interattiva sulle minacce, Cisco Umbrella include Web gateway sicuro, firewall e funzionalità CASB (Cloud Access Security Broker), oltre all’integrazione con Cisco SD-WAN, fornita da un unico servizio di sicurezza cloud. In particolare, la sicurezza a livello DNS di Umbrella offre il modo più rapido e semplice per elevare il grado di sicurezza, contribuendo a migliorare la visibilità, rilevare i sistemi compromessi e proteggere gli utenti all’interno e all’esterno della rete bloccando le minacce su qualsiasi porta o protocollo prima che raggiungano la rete o gli endpoint.

Da non perdere

Comments are closed.